Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Anna dai capelli rossi



Oggi ho ripreso fra le mani  un vecchio libro Anna di Green Gables  di  Lucy Maud Montgomery, meglio conosciuta  da queste parti  come Anna dai capelli rossi per via del   cartone animato del 1980,  ne ho riletto qualche riga qua e là, particolarmente le ultime righe del libro che al tempo ebbi cura di sottolineare per  non dimenticarle mai.Quando ho richiuso il  libro pensavo ad Anna che tutt'ora mi appare come una creatura davvero meravigliosa,  tanto da considerala un  spirito affine( come usava dire lei) a me ancora oggi.
Un senso di gratitudine è affiorato fra i miei pensieri,  gratitudine, che per me ancora così piccola, che nemmeno sapevo che al mondo c'erano tante cose e quali persone stupende potessero esistere, che non potevo immaginare che in alcuni libri si nascondessero personaggi così meravigliosi, o esistessero libri scritti da persone veramente grandi di spirito, mi sono sentita davvero  fortunata che qualcuno le avesse messe sul mio cammino senza che neppure le cercassi.

Gratitudine per qualcuno lassù, io non credo al caso, per avermi dato due grandi fortune, una di avere incrociato libri che mi hanno dato molto,di avere conosciuto molto presto il pensiero orientale,ero ancora una bambina, un pensiero in antitesi con la parte di mondo in cui era mio destino crescere, mi ha offerto la possibile soluzione alternativa al pensiero occidentale semmai ne avessi avuto bisogno,e non è tardato molto che questi insegnamenti  mi sono tornati utili,  in modo speciale ringrazio di avere avuto intorno pochi ma buoni esempi di persone che hanno affrontato con il sorriso, forza e determinazione  la vita in mezzo a tutti i loro problemi, senza rinnegare la vita, mai, una su tutte la mia mamma.
La seconda grande fortuna, di avermi dato il dono della fantasia e della creatività, ma sarebbe meglio dire di avermi   dato la possibilità di essere  consapevole  di  avere questi  due doni speciali, che tutti abbiamo ma troppo spesso rimangono soffocati  e nella peggiore  delle ipotesi   negli anni  vengono annientati dalla bruttura del mondo e dall’educazione che tende a snaturare l’animo umano, educazione  al servilismo che esiste in occidente, e se vogliamo anche dall’insulso insegnamento di quella “buona educazione” detta galateo.
Due doni che hanno reso la mia  vita diversa a dispetto di quello che le apparenze avrebbero voluto,e non parlo di negazione della realtà, ma di saperla guardare a testa in giù. Mi hanno spinto a cercare, a provare,e tutto ciò mi ha condotto a scoprire cose davvero bellissime e a saper guardare sempre oltre confine e oltre la coltre.Dalle cose più piccole e forse banali, alle cose più grandi.

Ho richiuso il libro, commossa e per un attimo ho sentito Anna tanto vicina e fortemente presente proprio come allora...Grande Anna.


La cosa che più mi ha fatto sorridere è stato riaprire il libro alla prima pagina e trovarvi una dedica scritta a penna, con  scrittura  incerta e infantile “dedicato a me stessa,perché io possa essere felice”.Dedica semi cancellata inseguito,nell’adolescenza,forse in un “momento” conoscendomi di breve durata, in cui  la  felicità mi appariva lontana e  difficile, ho voltato la pagina e l’ho riscritta oggi.

11 commenti:

Semplicemente... wow...

Anna dai capelli rossi va, vola e va come una rondine :)

 

Bè io non saprei descrivermi così bene!!:-)Complimenti già da piccola sapevi il fatto tuo e di sicuro fa la differenza e sa accogliere la differenza! !:-)

 

Ah e complimenti per aver tolto sto "dimostra di non essere un robot"per la pubblicazione dei commenti che odio profondamente!!:-) grazieee

 

Grazie A :-) visto che non hai un nome abbrevio :-)).
Sapessi sto captcha dei commenti come non lo sopporto nemmeno io.
Toglieteloooooooooo,per favore :-)

 

Beh, io una volta l'ho tolto e... mi sono ritrovato con 3 commenti spam il giorno dopo :(

Mi sa mettere nel nome del mio blog la parola "joker" non è stata una grande idea...

 

Joker,bello il wow, vedo che conosci la canzoncina :-)
Lo so che anche gli spam sono fastidiosi, ma credo basti ignorarli, mal che vada ci si fa una cultura sul viagra,tanto prima o poi troveranno altre strade gli "spammisti" ma davvero dimmi che i captcha non ti sono venuti a noia, più dello spam, i ne ho la posta piena e per rilassarmi li cancello ahahaha, a volte li leggo pure certi sono grandiosi :-)
abbraccio

 

Il mio nome inizia comunque per A e anche il nome d'arte per cui non sbagli mai!!:-)Dai rivelo quello d'arte Adhara!:-)smack

 

Wow,questa volto lo faccio io :-)
Bello Adhara, mi suona bene :-)

 

Grazie!;-)

 

Anna dai capelli rossi non la conosco, mai visto il cartone, mai letto il libro. A me piaceva tantissimo quella sfigata di Pollyanna!

Mi hai fato venire in mente un episodio carinissimo della mia infanzia
Anche io amavo scribacchiare sui libri quando ero bambina. Avevo appena finito di leggere questo libro per bambini e non sopportavo che finisse con i due, lui e lei, che si guardavano negli occhi e basta. Così ho preso la penna e ho aggiunto qualche riga. E ho fatto finire il tutto con un bacio molto appassionato. Quando ci vuole, ci vuole...

 

Giusto Lilly,quando ci vuole ci vuole,sei grande :-)

 

Posta un commento