Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Fase cazzeggio: Fra resort tropicali e fattorie

Io ed Eghetta abbiamo abbiamo fatto il nostro solenne ingresso nel mondo dei game,  abbiamo sperimentato fattorie, resort e ristoranti. Belli, ti prendono.
Crei, costruisci, compri vendi, non ti manca, nulla orto, animali, oceano, delfini, meli e granai.
Quanto impegno richiede?  Inizia essere troppo per  i miei gusti tant' è  vero che comincio a desiderare di tornare alla "normalità ".

Questi giochi sono entrati nella mia esistenza qualche settimana fa. Attratta dalla pubblicità  di un gioco bellissimo, all' apparenza, d puoi creare un giardino fantastico, si è  rivelato una stronzata da subito. Per dare cibo alla mia curiosità ho proseguito la ricerca di altri giochi. Ho sperimentato una bella fattoria con la mucca Carolina, un bel ristorante e l'attuale resort  sperduto su un' isola tropicale.
Di sicuro qualcuno sa di cosa si tratta, per chi non lo sa questi bei giochi con grafica accattivante e scenari molto carini richiedono un certo impegno. Coltivare, cucinare, creare, potenziare per aumentare il business. Peccato che non sia reale, varrebbe l' impegno.

La prima settimana è  stato rilassante. Mi hanno portato via dai pensieri, da qualche preoccupazione,  calmato l'ansia invernale.
Ora la faccenda si fa più  impegnativa.

Il pregio di tutto questo mio sperimentare è che ha portato a galla diverse cosuccie.
Uno: dicevo di non avere mai tempo, come è  accaduto che una sera mi sono resa conto di averci giocato tre ore di fila e a più  riprese durante il giorno? Ma allora ho più  tempo a disposizione di quello che credevo.
Due: ho voglia di ritornare alla normalità,  ossia quando il gioco non c'era.
Quella noia, quel tempo che credevo vuoto mi sono accorta che era pieno di tutte quelle cose che facevo e che da quando gioco non faccio più.  E questa cosa mi piace.  Rivalutazione del mio tempo,  delle piccole cose che davo per scontate e noiose.
Questa esperienza si può anche concludere e con esisto positivo.





6 commenti:

Non conosco questi giochi "nel dettaglio", non avendoci mai giocato, però conosco tantissimi che ci giocano o hanno giocato, anche investendoci molto tempo. Perchè poi ti portano a questo, a fidelizzarti, a star lì un tot di ore per ogni giorno, e diventa quasi una piccola dipendenza, se non si sta attenti.
In ogni caso, nel tuo caso specifico, mi piace il finale del post in cui chiarisci quello che questa esperienza ti ha dato. In particolare se ti ha portato a rivalutare il tuo tempo è già una grandissima cosa! Poi oh, per carità, non c'è nulla di male secondo me a trovarsi dei passatempi che magari ci aiutano a rilassarci, a uscire un pochino dalle nostre realtà e dai pensieri, anche perchè non è che sia molto diverso, per dire, vedersi ogni giorno 3 serie tv su netflix.... quindi il problema non è il pc o la tv, ma come li si usa. Se ti piace questo mondo io ti consiglio di starci dentro, magari limitando un pò i tempi, se invece pensi che abbia già fatto e dato quello che a te interessava... chiudi l'esperienza e goditi a pieno ora questo tempo "rivalutato" :)

 

... a volte è proprio perdendo del tempo in cose inutili che se ne scopre ed apprezza maggiormente il valore. Spesso è da questo tipo di riflessioni che nascono grandi progetti! ;-)
Ciao, buona serata.

 

Essere concentrati su un problema al 100% è l'unico modo per essere sicuri di non trovare la soluzione. Poi, di solito, si va a fare una doccia ed ecco che si capisce l'errore.
Tutto quello che viene a "distrarci" deve essere accolto perchè è da lì che può nascere una grande idea. Se questo gioco ti ha dato modo di resettare la tua quotidianità per poterci tornare in modo più concentrato ben venga!

"Io vivo di distrazioni, mi aiutano a stare concentrato"

 

Ciao rispondo a tutti e tre una volta sola.
Ho ripreso il timone del mio tempo, sebbene per me non esiste una quotidianità garantita, ma sono tornata alle mie passioni se non del tutto in parte,la causa non è il gioco.
Continuo a giocare solo per staccare la spina senza farmi assorbire.
É stata un'altra lezione di vita con annesse risposte a domande che mi ero posta.
Bello come da qualcosa all'apparenza banale se lo si guarda a fondo, e si lascia fare,si possano scoprire cose importanti di noi stessi.

 

Vedi? Il gioco serve, eccome se serve! Dillo a mia moglie che un paio di anni fa è riuscita a farmi dare via la Wii... cosa che ho fatto solo perché ormai era guasta! :-D
In realtà di per sé il gioco non è tempo perso, ma lo diventa quando inizi, tu, a concedere ad esso troppo tempo.
Come tutte le cose, devono restare ospiti e non divenire i padroni :-)
www.wolfghost.com

 

Ciao Wolf bellissima la tua frase finale, me l'appunto. Condivido.

 

Posta un commento