Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Fase cazzeggio una meraviglia di giorno

Mi scuso se non sarà  un grande post, nemmeno se non sarà  scritto alla perfezione....
 Così  semplicemente nasce e sempre semplicemente prende forma

La meraviglia è  scoprire nelle piccole cose,piccolissime cose il senso "grande" della vita...qualcosa di inesplicabile e  meraviglioso.

Lo hanno detto e scritto in tanti ma ciò  non rende la cosa meno vera. Provare per credere.

La piantina sul davanzale posizionarla con cura ti fa sentire d'amare
"Rispolverare " un vecchio cd dei tempi migliori e sentire energia pura

Riprovare le stesse meravigliose sensazioni rileggendo un libro letto tre anni fa

Accorgerti che il tuo gatto é  qualcosa di più  di un gatto, è  un' anima.

Il piacere di scrivere a mano, cancellando,riscrivendo, scarabocchiando

Il gusto di disegnare anche se disegni malissimo,ma si può  anche fingere di avere fatto un capolavoro

Il piacere di ascoltare un emittente televisiva in francese anche se di francese non capisci una mazza a parte bounjour e je suis ma  dopo mezz' ora ti rendi conto di aver imparato magicamente almeno altre dieci parole nuove.

Il piacere di sognare sulle foto della casa dei tuoi desideri e fare finta che sia tua

Il piacere di tirare fuori un vecchio jeans e scoprire che con le scarpe giuste e una camicia bianca ti senti piacevolmente  un ' po' "garcon"

Dopo mesi di inappetenza, e cene mandate giù  storte addentarere il cibo con gusto vero e sublime piacere

Dopo mesi di rumore e musica stonata nella testa ecco la melodia giusta...

E se domani tutto questo sarà  passato come disse la mitica Rossella di Via col vento " domani è  un altro giorno"  ma quel che io so per certo che come del tutto inaspettato questa meraviglia di giorno é  arrivato così  un altro ne tornerà.


Dietro a questo giorno vi sono giorni di profondo lavoro, tentativi, ricerche,cadute, ansie penetranti, senso di sconfitta, timori...dietro questo giorno ci sono ginocchia sbucciate, lacrime, abbandono. Dietro questo giorno c'é  un grande lavoro che è valso la pena di fare. Un lavoro che ha dato vita a questo, del tutto inaspettato, giorno di piccolissime grandi cose. Perché  il senso della vita è  quel che sta dentro a quelle piccole,piccolissime cose...perchè come accade in uno dei miei film preferiti scoprire che il miele sa di qualcosa può  essere la sorpresa più  bella della giornata.
Bonsoir
.




15 commenti:

Di solito è proprio quando ci si scontra con grandi drammi che si capisce il valore immenso della vita, la nostra e degli altri, anche degli animali. "Accorgerti che il tuo gatto é qualcosa di più di un gatto, è un' anima.": è proprio così, e quando all'improvviso lo capisci, non con la mente ma con il cuore, non puoi non avere rispetto per ogni forma di vita.
La mia piccola cosa per esempio è... tornare a casa, e passare semplicemente il tempo con mia moglie e i nostri animalotti :-)
www.wolfghost.com

 

Credo che sia in momenti come questo che si arriva il più vicino possibile all'assoluta comprensione di cosa sia la vita, sai?
Apprezzare le piccole cose, vederci i grandi significati e così via fa parte della maturità dell'anima.
E' bellissimo.. ogni tanto capita anche a me. POi il giorno dopo magari sto a pezzi, ma almeno ci si prova!
Ti abbraccio.

 

Ciao Wolf è proprio vero quel che scrivi.

Ciao Kore è vero è proprio comprensione della vita,ogni giorno è diverso ma come scrivi tu, ci si prova e chissà forse ogni volta che accade qualcosa di intangibile rimane e ogni volta si migliora sempre di più. Un abbraccio grande.

 

Ciao Wolf è proprio vero quel che scrivi.

Ciao Kore è vero è proprio comprensione della vita,ogni giorno è diverso ma come scrivi tu, ci si prova e chissà forse ogni volta che accade qualcosa di intangibile rimane e ogni volta si migliora sempre di più. Un abbraccio grande.

 

Riprovare le stesse meravigliose sensazioni rileggendo un libro letto tre anni fa

è verissimo anche a me capita.

credo che quando è così quella lettura ci segnato in bene.

 

Le gioie più grandi sono quasi sempre nelle piccole cose. O meglio, nelle cose più semplici, che diamo a volte anche per scontate, e invece... sono alla base del nostro benessere, perché se "girano" bene quelle poi di conseguenza va al meglio anche il resto :)

 

In poche parole... Hai avuto un'epifania, alla Joyce? :)
Concordo su quanto sia un momento vibrante, capace di aprirti mille porte verso mille nuovi orizzonti. La forma vaga e generica degli eventi quasi prende una forma tangibile. Senti di appartenere a Qualcosa. Vero, è una sensazione forte. E bella. Ma mi lascia sempre un po' (tanto) malinconica, perchè conferma quanto sia illusoria l'intera nostra esistenza.
Prima c'è un silenzio sordo, poi un flusso di coscienza rompe gli argini della mente. Va e va. Può durare minuti, ore, giorni. Scende a fiotti e, poi, bam - si ferma di colpo, qualcosa lo ha interrotto. Una cosa che non diresti mai. E realizzi.
Così, a me, si presenta.
Mi fa sentire meno precaria.
A me piace pensare che sia un segnale, uno sprizzo di senso che le cose dovrebbero avere. Un aiuto alla comprensione di ciò che sta alle radici della vacuità della vita...
Ma ho divagato... :D
Un saluto!

 

E' sempre bellissimo trovare la gioia in queste cose che sono davanti ai nostri occhi tutto il giorno, tutti i giorni, e poi cominci a vederle in modo diverso perché forse sei diversa tu...

 

Ciao Paola qualcosa dentro fondamentalmente cambia sempre. Un bacione
Ciao Angela quel che dici è vera la comprensione di quanto sia illusoria la vita lascia sempre un po' disorientati, e a volte un po' spaventa.

Ciao Maurizio, alla fine sono quelle piccole cose a rendere grande la vita è credo che sia un esperienza che tutti facciamo. Un abbraccio



Ciao Maurizio

 

Parafrasando quello che hai scritto tu, il senso della vita è quel che sta dentro di noi, nel nostro modo di vedere e dare valore a quelle piccole, piccolissime cose...
Buon fine settimana.

 

Ciao MrLoto, hai detto tutto quindi solo un caro saluto per te.

 

ho sempre creduto negli ancoraggi per sollevarmi e riprendere ad essere ottimista, alcuni dei libri che rileggo mi ricollegano sempre a sensazioni speciali.

 

Ho appena fatto ingresso nel tuo blog. Questo post è proprio nelle mie corde...mi sento allo stesso modo. Ho preso la dolorosissima decisione di separarmi dal mio compagno dopo 14 anni. Decisione straziante ma doverosa, mi sono accorta che il mio legame con lui stava diventando una catena. Stavo male da mesi, anzi anni, ma mi ero attaccata a questa relazione come se altro non potesse esserci. Alla fine ho visto la luce, ho preso il coraggio a quattro mani e ho dato la svolta. In un mese ho traslocato in un appartamento che mi sta ridando pace e serenità all'anima!

 

Un post molto bello e vero... lo condivido in pieno. Nelle piccole cose c'è il segreto della vera gioia, e quando ci vengono a mancare e poi le ritroviamo le apprezziamo ancora di più... Grazie Carolina e un grosso abbraccio ♥

 

Ciao Vivy felice di leggerti grazie a te.
Ciao Tina, ti comprendo,ci sono passata anch'io, oltre il senso di sofferenza si percepisce una grande forza interiore e un senso particolare di libertà non quanto dalla persona ma da quanto creava quel senso di oppressione. Grazie della visita.





 

Posta un commento