VIVERE DAVVERO di Luigi Tamanini

 

Risultati immagini per gioia

VIVERE DAVVERO
 

Divinamente vive chi ogni giorno ricerca,
chi passo dopo passo cresce,
chi si veste coi colori dei fiori,
chi cammina con calma,
chi arrossisce,
chi si butta nelle avventure,
chi parla con il prossimo,
e con se stesso.

Serenamente vive chi medita,
chi ama con passione,
chi preferisce alle parole le immagini,
e alle immagini le emozioni positive,
chi pensa solo al bene,
chi immagina solo il bene,
chi agisce per il bene:
degli altri e suo.

Pienamente vive chi si ascolta,
chi si fa guidare dai propri sentimenti,
chi si fa indicare la via dalle sensazioni,
chi lascia che le emozioni lo trasformino in una primavera,
chi permette al proprio cuore di far splendere il sole,
fuori e dentro,
chi riesce a sentire i brividi
in testa e sulla schiena,
chi si fa scoppiare il cuore,
chi sente i propri occhi luccicare:
chi si innamora dell’universo intero.
 

Veramente vive chi cambia punto di vista:
chi osserva il volo di una farfalla,
chi si fa farfalla e vola e osserva,
chi si lascia accarezzare dal vento,
chi si fa vento e accarezza,
chi ascolta il ruscello di montagna,
chi si fa ruscello e lascia essere,
chi respira l’aria pura del bosco,
chi si fa aria pura e chi si fa bosco,
chi mangia i frutti della terra,
chi si fa frutto e si lascia mangiare,
chi beve soltanto acqua che scorre,
e chi si fa acqua che scorre.

Lungamente vive chi al lavoro sorride,
chi rischia la certezza per l’incertezza,
chi qui e ora visualizza un desiderio,
chi vive nel presente,
chi riflette su ciò che gli piace,
chi pone attenzione a ciò che è bello,
chi sa fuggire ai consigli insensati
e anche a quelli sensati.

Gioiosamente vive chi lentamente viaggia,
chi lentamente legge,
chi lentamente mangia,
chi lentamente beve la musica dell’anima:
Infinitamente vive chi sempre ringrazia di essere al mondo,
chi sa che vivere è semplicemente respirare,
chi permette a se stesso di ascoltarsi:
lentamente vive chi sa sorridere senza motivo.
 
- – -
chi colmo di gioia cerca la grazia dentro di sé.
 

Amorevolmente vive chi si ama,
chi aiuta e si lascia aiutare,
chi sa ascoltare,
chi sa cambiare opinione:
chi ama anche le buie giornate di pioggia.

Felicemente vive chi crede in un progetto,
chi fa domande sugli argomenti che non conosce,
chi risponde quando gli chiedono qualcosa che conosce.

Pierluigi Tamanini

Commenti

  1. Ti confesso che non conosco Pierluigi Tamanini ma provvederò a colmare questa lacuna. Io credo di fare tutte le cose che lui ha elencato specialmente questo "chi si fa farfalla e vola e osserva".
    Solo questo non facevo mai o quasi mai (una volta) : "Lungamente vive chi al lavoro sorride". Difficile sorridere in quell'ambiente... ma finalmente sono quattro anni che sorrido per essermene liberata.
    Baciobacio cara
    PS posso ricopiarla e pubblicarla nel mio blog per rileggerla quando sono giù?

    RispondiElimina
  2. ... un vero inno alla vita! :)
    Non sembra così difficile, no?

    RispondiElimina
  3. Con tutte queste frasi ho l'ennesima conferma che sopravvivo molto e vivo veramente poco.
    Esserne consapevoli però può aiutare nella risalita, spero!
    Grazie, ti mando un bacione Carolina.
    Spero che tu stia bene, non voglio disturbarti troppo.

    RispondiElimina
  4. Ciao Carolina,
    sarebbe bello avere il dono di vivere in armonia rispetto ad ogni avverbio che il Poesta enuncia in modo così lirico e intenso!
    Per lo meno, proviamoci!
    Aspetto tue news, quando vuoi!
    Inoltre mi fa piacere comunicarti che ho aperto un nuovo blog
    "i giorni di Santippe" raggiungibile anche da ""Parole di contorno " e da "Lo schiaccianoci" così, per fare qualcosa di nuovo alle prime piogge, che io amo.
    Ti aspetto un abbraccione:)) Marilena

    RispondiElimina
  5. Ciao Farfalla leggera,certo che puoi ci mancherebbe.Hai ragione spesso al lavoro ci si trova in un ambiente in cui è difficile ridere,ma ci possiamo provare.

    Ciao MrLoto,già non sembra difficile,però lo sappiamo che non è sempre facile a vlte anche una cosa banale come un sorriso in momento di rabbia verso una persona diventa difficile anche verso altri.

    Ciao Ilaria.

    Ciao Fata,in questi giorni siamo stati presi da un po' di cose...ma appena avremo fatto anche la visita che in programma,a causa della sua voce bassa dopo l'operazione spero di poterti vedere.
    Hai ragione sarebbe un bel dono.
    Ciao

    RispondiElimina

Posta un commento