Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Il Tao della Liberazione: esaminare gli ostacoli

Premessa: Ovviamente dal titolo chi legge  s’aspetta di trovare consigli  o articoli riguardanti il Taoismo, con probabilità chi cerca questo rimarrà deluso.
Il Tao della Liberazione è un libro scritto  a due mani da Leonardo Boff e Mark Hathaway.
Il libro tratta della globalizzazione,il sistema economico,ecologia, e quale parte attiva ha l’uomo nella sua possibile distruzione o salvezza.
Perché il Tao,basterà leggere i punti riportati  appartenenti al Tao Te Ching per rendersi conto di quanto questa saggezza antica fu lungimirante nell’avvertire che la strada intrapresa già secoli fa era errata.
Questo è il primo di una serie di articoli estratti dal libro che è mio desiderio pubblicare nel mio blog in modo molto sintetico, nella speranza di  trasmettere un messaggio che possa essere utile per aprirsi ad una nuova consapevolezza del mondo e del sistema dentro cui stiamo vivendo.Non vuole essere un messaggio triste o negativo nel sua drammaticità,ma l’invito della ricerca di un’alternativa possibile senza farci prendere dalla sconforto e dalla passività; di cui  scriverò più avanti.

Ricordandoci sempre che non siamo separati, nemmeno se lo volessimo. Tutto subisce un effetto domino. L’ignoranza è la “leva” con cui dominano il mondo i poteri forti e la rassegnazione all’impotenza del singolo è la loro vittoria.


In armonia con il Tao,
il cielo è limpido e puro,
la Terra è serena e unita,
lo spirito è rinnovato nel potere,
le sorgenti sono piene,
La miriade di creature del mondo fiorisce, nella gioia
i capi sono in pace e le loro nazioni sono governate con giustizia.

Quando l’umano interferisce con il Tao,
il cielo si sporca,
la Terra è consumata,
lo spirito si esaurisce,
le sorgenti si svuotano,
L’equilibrio crolla,
le creature si estinguono
                                                            Tao Te Ching §39

La patologia del sistema: sintomatologia.

Povertà e disuguaglianza.
Sfruttamento della Terra.
Avvelenamento della vita.
Il cancro della crescita economica è la sua insostenibile strada.
Il fascino della crescita esercitato sulla massa.
Il Pil un indicatore fallace con false prospettive.
Lo sviluppo assai distorto co-creatore della povertà.
La povertà che nasce dal bisogno dal bisogno d’adeguarsi al mal-sviluppo.
È necessario non condannare lo sviluppo a priori ma di trovare nuove modalità per un sviluppo in sintonia con la natura e a misura d’uomo.
Il dominio delle multinazionali.
Le corporation transnazionali e la devastazione ecologica da loro messa in atto.
L’ingerenza e il dominio delle corporation dopo l’avvenuto riconoscimento da parte degli Usa; e più tardi di altri stati delle corporation come “persone giuridiche” riconoscendogli molteplici diritti tra cui quello della libera espressione e della partecipazione politica. Afferma Kalle Lasn –… ma le aziende non sono persone reali-. Non dimentichiamolo.
L’illusione della ricchezza.
Il denaro che colonizza la vita.
L’imposizione di una “monocultura” globale.
La frammentazione e la monopolizzazione della la conoscenza per distruggerla.
La distruzione della diversità dentro l’ecosistema.
Il potere usato come dominio dell’uomo sull’uomo e dell’uomo sulla natura.


da Il Tao della Liberazione di Leonardo Boff e Mark Hathaway

Kalle Lasn
Il libro:  Culture Jamming; Il libro è scaricabile in Pdf.

4 commenti:

Grazie Catolina per questo tuo assaggio. Mi è piaciuto molto.
È complicato però trovare l'armonia, sopratutto in un mondo pieno di disarmonia ovunque....
Ti abbraccio.

 

Appoggio pienamente le tue buone intenzioni di trasmettere nuova consapevolezza; ne abbiamo tutti davvero bisogno, soprattutto in questo momento storico in cui, mi pare, ci sono tanti segnali di un nuovo "risveglio" delle coscienze ... nonostante tutto!
Leggerò volentieri i prossimi articoli in merito che pubblicherai!
Un saluto e l'augurio di una buona serata.

 

Il libro sicuramente è interessante, ma la frase più bella (almeno per me) l'hai scritta tu: "Ricordandoci sempre che non siamo separati, nemmeno se lo volessimo" :) Ed è proprio vero, ci sono legami indissolubili che nemmeno a volerlo possono essere spezzati :)

Un abbraccio :)

 

Ciao Ilaria si è davvero tutto cmolto complicato perché sono intrivìcate e complesse le ragioni e le vie che hanno portato a tutto questo.

Grazie MrLoto del tuo appoggio :-))

Ciao Maurizio,grazie è qualcosa che sebbene ogni tanto volutamente dimentico è un dato di fatto non esistono separazioni da nulla né fra le persone né con il cosmo.

 

Posta un commento