Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Assennatezza: Atmanjali Mudra

“Già mia nonna diceva :mantieni la calma,osserva bene e vedrai che non è poi così grave come sembra :non  devi avere paura” Gertrud Hirschi

                                                    L’importanza di essere assennati

Esistono molti modi con cui possiamo accogliere una persona,una giornata,un impegno e perché anche la notte.
Fra tutti questi modi porsi in atteggiamento mentale di assennatezza e pace potrebbe essere il modo più efficace.
Il “come” la modalità con cui diamo diamo il “benvenuto” ad un evento o una persona modifica il nostro atteggiamento verso la realtà che ci sta difronte.Tale modalità può procurarci benevolenza o entusiasmo oppure diffidenza o timore.In sintesi ci mette  a confronto con qualcosa che ci porta gioia o dolore o lasciarci indifferenti. Una consapevolezza del nostro sentire può aiutarci a comprendere come possiamo  influenzare in modo buono ogni evento o persona che incontriamo.

Se andiamo incontro o aspettiamo qualcosa con atteggiamento calmo e assennato ci aiuterà a vedere tutto più chiaro come scrive la  Gertrud: sarà davvero come vedere sorgere il sole che avvolge tutto nella sua luce,nel suo chiarore ,nel suo calore.
Se riusciamo a porci ad un certa distanza dall’evento riusciamo a vedere non solo una parte di ciò che è ma tutto l’insieme,nelle sue reali dimensioni  e nella sua reale importanza.

Quando siamo in grado di manifestare assennatezza,benevolenza e riguardo è se le persone che hai difronte si sentano sollevate e alleggerite.
Se siamo assennati e rispettiamo e consideriamo gli altri poteremmo trovare vie pacifiche e soluzioni pacifiche.
Anche verso noi stessi è importante essere considerevoli,rispettosi e pieni di considerazione: non possiamo pretendere da altri quello di cui noi stessi ci priviamo.Una scarsa considerazione rende scontenti  e porta scontentezza. 

                                                 La Mudra : Atmanjali Mudra

                                                                          Sedetevi,congiungete con cura e raccoglimento le mani davanti al petto,chinate leggermente il capo e disegnatevi sulle labbra un sorriso affabile.
Premete appena i pollici in corrispondenza dello sterno e indirizzate la vostra attenzione ai palmi delle mani che aderiscono l’uno all’altro.
Al  primo respiro sussurrate la parola assennatezza,al secondo gioia,al terzo pace per alcune volte di seguito.
Alzate poi il capo e mantenete questa posizione ancora per un po’ concentrandovi  sul respiro,che sia lungo e profondo.
È essenziale che non vi perdiate nei vostri pensieri  su come sarà l’incontro con quella persona o cosa accadrà durante quel dato evento,è importante rimanere concentrati sui concetti di assennatezza,gioia,pace,e il respiro.
Se teniamo le mani davanti al petto come appena illustrato  creiamo una certa distanza da ciò che ci attende e il cuore rimane protetto dietro  le nostre mani.

A livello fisico
Questa Mudra sincronizza i due emisferi del cervello,stimola il sistema immunitario e induce la quiete su tutti i livelli.
Se inspirando comprimete i due palmi delle mani  creando una lieve pressione ed espirando li rilasciate rilassandoli eserciterete in questo modo un dolce massaggio all’interno della gabbia toracica.

Testo estratto da Il potere dei Mudra di Gertrud Hirschi

Per approfondire consiglio la lettura del libro

Importante le Mudra sono un ottima terapia sia sul piano fisico che psichico,ma nel dubbio o persistenza del disturbo,per una diagnosi precisa rivolgersi ad un  medico.



7 commenti:

Namastè Carolina,
indubbiamente postura e respirazione sono il primo passo per essere rilassati ed affrontare meglio l'esistenza. :-)

 

Ho notato che per alcune persone "l'assennatezza" è naturale e non devono fare alcuno sforzo per averla davanti a qualunque evento la vita gli ponga di fronte, altre, invece, sono perennemente in preda al panico, anche quando si tratta di scegliere la pizza da un menù. E penso che la differenza tra questi due atteggiamenti nei confronti della vita sia proprio dettata dai tipi di pensieri che facciamo; risintonizzando i pensieri su frequenze di pace e positività si può notare subito un cambiamento sostanziale anche nei comportamenti. La meditazione, senza dubbio, aiuta molto ... ma anche la preghiera.
Un saluto e l'augurio di una buona settimana.

 

Credo tantissimo ai poteri del mudra... io alterno anjali mudra al ganesha mudra.. sono i miei preferiti!
Trovo bellissimi tutti, la gestualità aiuta per ogni cosa e noi facciamoci aiutare, no!?
^_^

 

Vero Mauri :-) me ne sono accorta

Ciao MrLoto condivido con quanto hai scritto.

Ciao Sara ,ottimo,anch'io le uso da molto tempo e devo dire che funzionano abbastanza.

 

Io sono calma a secondo dell'evento.
Trovo che sia piuttosto difficile, però, trovare la forza per stare calmi, respirare bene e pensare che tutto può essere superato senza drammi, a fronte di qualche situazione importante.
Però ci si può sempre provare.
Un abbraccio :)

 

E' sicuramente molto vero, essere predisposti ad accogliere qualcuno, o qualcosa, è fondamentale affinchè questa accoglienza riesca al meglio. Quindi è bene farlo al meglio, con calma e rilassatezza, senza frenesia e frette inopportune :)

Ciao Carolina, passa una buona domenica :)

 

Ciao Stella è vero è difficili ma non nego che si può fare,o quanto meno si possono fare dei miglioramenti nel nostro modo di affrontare gli eventi.Un abbraccio anche a te.

Ciao Maurizio tutto vero quel che scrivi,poi come dice Stella a volte è difficile,ma si può provare.

 

Posta un commento