Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Una poesia di Neruda

Oggi affido il mio blog a Neruda,io riposo.

Non lamentarti

Non incolpare nessuno,

non lamentarti mai di nessuno,

di niente,

perché in fondo Tu

hai fatto quello che volevi nella vita.

Accetta la difficoltà di costruire te stesso

ed il valore di cominciare a correggerti.

Il trionfo del vero uomo

proviene delle ceneri del suo errore.

Non lamentarti mai della tua solitudine

o della tua sorte, affrontala

con valore e accettala.

In un modo o in un altro è il risultato

delle tue azioni e la prova

che Tu sempre devi vincere.

Non amareggiarti del tuo fallimento

né attribuirlo agli altri.

Accettati adesso o

continuerai a giustificarti come un bimbo.

Ricordati che qualsiasi momento

è buono per cominciare e che nessuno é

così terribile per cedere.

Non dimenticare che la causa del tuo presente

é il tuo passato,

come la causa del tuo futuro sarà il tuo presente.

I tuoi problemi, senza alimentarli, moriranno.

Impara a nascere dal dolore e ad essere piú grande,

che è il più grande degli ostacoli.

Guarda te stesso allo specchio

e sarai libero e forte e finirai di essere

una marionetta delle circostanze,

perché tu stesso sei il tuo destino.

Alzati e guarda il sole nelle mattine

e respira la luce dell’alba.

Tu sei la parte della forza della tua vita.

Adesso svegliati,

combatti, cammina, deciditi e

trionferai nella vita;

Non pensare mai al destino,

perché il destino è il pretesto dei falliti.

(Pablo Neruda)

9 commenti:

Quanto è vero!! lamentarsi, nonostante a volte ci casco, è davvero inutile!
Buon riposo allora! ;D :D

 

Maremma sante parole sante mai incisive come questa sera!!

 

Ahhhhh...Neruda!Come lo adoro!!! Grazie per averci regalato questo post! :)

 

Bellissima questa poesia di Neruda: non la conoscevo, ma ne condivido in pieno il testo.

 

All'unanimità si è deciso che è molto bella e molto vera :-)
Ciao a tutti

 

...Il destino è il pretesto dei falliti...questa frase me la stamperò e l'appenderò di fronte al mio letto per poterla leggere tutte le mattine, così se mi scappa di fare un pò la vittima mi passerà la voglia.... :))
grazie carolina per tutte le belle cose che scrivi, è sempre bello venire qui da te.
Ti abbraccio
Gabriella

 

Quando mi incazzo col mondo dovrei venire qua e rileggere ancora il tuo post. Grazie Carola!!! Indovina un po'? Proprio sabato ero in centro a Ravenna e mi sono fermata al caffè letterario. Ho preso e iniziato a sfogliare il primo libro che ha catturato la mia attenzione. era un libro di poesie di Neruda :)

 

Ciao Lilly lo vedi non avviene mai nulla per caso Jung la chiamava "sincronicità"

 

Posta un commento