Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pnl e oratori fra il vero e il falso della Pnl

Risultati immagini per pnl

Va bene oggi strappo alla regola,ci sono cose che dentro questo blog non ci devono entrare ma in “ onor  del giusto”  desidero scrivere due righe veloci,che saranno anche quattro dipende dalla mia vena ispiratrice.

Ho letto ieri questo post
Cambiare senza paura, per comprendere quello che scriverò vi tocca leggere il post.
Il mio commento al solito è stato “accusativo” non certo verso l’autrice ma verso il citato in causa Roberto Re e company.
Giuliana e  suo marito hanno solo,credo, commesso un ingenuità( in senso buono) già solo per il fatto di essere perplessi di dover compilare in modulo per la fatturazione dove credo si acconsenta anche di usare i dati sensibili a scopo di marketing, per uno “spettacolo”. Rimangono sorpresi di “doverlo” fare per uno spettacolo a teatro, se al posto di Re ci fosse stato
Anthony Robbins avrebbero di certo assistito anche ad uno spettacolo teatrale comico.Non si trattava di uno spettacolo ma di un seminario e quel signore è fra le figure   più apprezzate e imponenti della Pnl in Italia.
Indiscutibilmente in gamba perché loro i “coach del cambia te stesso e arricchisciti” dalla Pnl hanno imparato bene.

Quel che vorrei che si comprendesse è che non si smette di avere paura nell’arco di poche ore di un seminario a volte costosissimi.Che si comprendesse,che il percorso è molto più lungo, mesi se non anni di pratica.
Partecipare a quei seminari può essere illuminante, può essere un punto di partenza, se qualcosa tocca le vostre corde o risveglia qualcosa di assopito in voi. Ma poi il resto  lo dove mettere voi e proseguire il vostro cammino di ricerca interiore e esplorazione dei vostri malesseri limitanti.

La pnl era qualcosa che apprezzavo, fino a quando non mi sono resa conto che il suo potenziale veniva impiegato per plasmare le persone,creare figure fasulle del genere -sono gentile perché devo venderti il libro ma per quel che mi  riguarda puoi andare a fanculo-.La pnl ha creato schiere di ipocriti e venditori e qualcosa d’altro che qui non chiamo in causa. Non è stata impiegata come appoggio vero ai malanni dell’anima  o meglio dire alla “stupidità” con cui la mente inganna e soffoca l’anima,con il suo comportamento  refrattario,limitante e circoscritto all’esperienza,e a volte ossessivo.
Quindi quel che non va bene è la solita idolatria che si  ha verso questi soggetti,che vivono comunque sul lavoro di altri,che di farina del loro sacco vi hanno messo poco,hanno unito alle pseudoneuroscienze pillole spirituali e insegnano cose che qualche millennio fa lo insegnavano anche i monaci zen.

Sottolineo che ogni cosa al mondo,dalle teorie alle tecniche, da cose comprovate a quelle che appaiono bizarre tutto può aiutare, anche una serata a farsi due ristate con il “comico” Robbins( vedi sopra link)  si può uscirne rigenerati,riflessivi,motivati, ma dopo questo primo momento di esaltazione scoprirete tutte le difficoltà,vi scontrerete contro le vostre credenze, il vostro ego, e ripiomberete al punto di partenza.
Succede anche quando si inizia a fare meditazione,dopo l’esaltazione il vuoto e lo smarrimento.
Il percorso è lungo se davvero siete motivati. Sappiatelo.

Quello che contesto a questa gente è il fatto che è un po’ come per le religioni (sarò buona non ne citerò una in particolare). Quello che le religioni vendono ai “credenti” o seguaci è il sapere essoterico ovvero il fumo,la versione favoleggiante,mentre il vero sapere,quello che davvero vi serve quello esoterico viene occultato.
Siamo nell’era del tutto “liquido” anche la psicologia è spiccia,ti tampono il problema e ti lascio la causa,come nella pnl ti dono l’infarinatura,ti insegno due tecniche per non essere timido,per parlare in pubblico.Ma di fatto come dicevano gli  antichi “maestri” non ci sono maestri e il cambiamento sei tu.

Non è esatto dire che maestri non ci sono, questi maestri li troviamo ovunque, nel quotidiano, fra la gente comune,fra gli animali,in natura,nei libri,nei blog,tutto sta a quanto noi desideriamo imparare,cosa vogliamo imparare,e se davvero vogliamo cambiare.Alla fine decidi solo tu.

Ben vengano questi personaggi oratori,con  buona dialettica che predicano per il mondo la PNL e affini,ma sappiate sempre con chi avete a che fare,senza illusioni e senza considerare nessuno il vostro guaritore,il vostro mentore.

E la gratitudine? Tranquilli la somma che ammonta  per la vendita dei loro libri,dei loro seminari-spettacolo,dei loro dvd, corsi e fondazioni li ringrazia e li appaga  a sufficienza anche per voi.

Leggere
Richard Bandler e John Grinder  in primis,loro sono il punto di partenza,vi sarà di aiuto come metro di misura per comprendere dove la PNL è migliorata e ha affinato le sue tecniche e dove è peggiorata,chi coscienziosamente ha proseguito il lavoro di Bandler e chi no,va detto che Bandler nel suo essere può essere una persona discutibile,va detto anche che la PNL è considerata pseudoscienza e non è riconosciuta ma di fatto Barack Obama l’ha utilizzata come supporto  nella sua campagna   mediatica    quando era    candidato   alle elezioni presidenziali, giusto per citare un esempio.

A mio parere considero la PNL una buona e assortita cassettina del pronto soccorso nell'immediato ma non una vera terapia profonda,non almeno con le modalità con cui viene svolta oggi. La considero anche pericolosa quando usata per manipolare e allevare venditori e manager di successo a esclusivo beneficio delle aziende. Mi preme far notare che mettere in atto azioni e atteggiamenti che la PNL insegna, a tutti i costi  è un po' come forzare la propria personalità facendogli indossare panni che con buona probabilità la vostra vera indole non è intenzionata ad indossare.Quindi cautela.

Per mettere in atto determinati atteggiamenti e programmare il proprio cervello a nuovi comportamenti, dovete prima conoscervi a sufficienza e sapere davvero dove volete arrivare,senza lasciarvi  ammaliare da promesse  di  ricchezza, successo,ecc. associate alla PNL per trovare seguaci  allontanandosi un po’   dalle vere potenzialità di  tale pratica.
Oratori  di tale tecnica  per colpire nel segno  utilizzano  spesso nomi   di importanti di industriali,uomini della finanza,creatori di altrettanto importanti corporation .Vengono presi ad esempio,sottolineate la loro capacità e la loro perseveranza quanto la loro pura fede  nel raggiungere l'obbiettivo prestabilito.Costruendo il loro impero partendo dal nulla e soprattutto è importante il fatto che erano tutti poveri.Vi sono esempi che io stessa ammiro e tengo costantemente presenti, ed è vero la fede nel tuo obiettivo è essenziale.Però va detto che conoscendo come funziona il mondo,la finanza e la melma che vi è nel mondo dell'industria attuale come passata questi uomini credo che il loro successo non lo devono unicamente solo alle peculiarità del loro carattere citate sopra o meglio esse sono state il viatico senza le quali anche il resto non sarebbe avvenuto ma poi è servito anche altro.Inoltre quello che ovviamente non si dice e quanto in termini di diritti umani e ambientali sia in realtà costato a tutti il loro successo come la loro ricchezza.Ovviamente questa mi digressione si sposta dal vero obiettivo della PNL quale tecnica di comunicazione,di innalzamento dell'autostima,ecc però c'è gente che sbatte la testa contro i muri perché dopo corsi e corsi, montagne di libri,seminari ancora non è diventato il nuovo Steve Jobs del mondo o il  Mark Zuckerberg creatore di Facebook e forse non  lo diventerà mai. Perché appunto non bastano le tecniche della PNL  ci vuole anche non avere peli sullo stomaco e  in alcuni casi ci vogliono gli amici giusti al posto giusto o quanto meno serve pure avere abbastanza faccia di culo per farseli amici.

Allora la Pnl non mi farà mai diventare ricco come  Mark Zuckerberg?
Certo che può esserti d'aiuto se  lo vuoi davvero ma devi accettare i nessi e connessi che occorrono per diventarlo. La tua scala dei tuoi valori o meglio quello che senti in fondo a te stesso deve essere in linea con ciò che vuoi diventare,se credi nel Tao difficilmente ti avvicinerai  similmente a Bill Gates.
Va però sottolineato che quei grandi uomini soprattutto di ieri avevano già connaturato in sé determinate caratteristiche che li ha  portati al successo,loro la Pnl non l’hanno praticata ma involontariamente o meno hanno lasciato ai posteri materiale su cui lavorare, creare la PNl e affinare le tecniche che portano a una migliore considerazione di se stessi.

Questo è il compromesso: per cambiare o uccidi te stesso o non cambi ma fin dei conti questo è il medesimo compromesso o ostacolo che si può incontrare anche se si decide di diventare buddhista. Bisogna avere  un po' le idee chiare, mal che vada se si fa flop si avrà imparato qualcosa di nuovo,cambiato comunque qualcosa di se stessi, ma per carità niente drammi se non si è diventati Il Steve Jobs del futuro o il nuovo Buddha del nuovo millennio,  accontentati di aver vinto la timidezza,cosa che già ti cambia di molto la vita.

“Le persone aggiungono o sottraggono informazioni per creare i propri modelli del mondo sulla base dei propri filtri… Noi proviamo quello che ci aspettiamo di provare, udiamo quel che ci aspettiamo di udire e, soprattutto, vediamo quel che ci aspettiamo di vedere.” Richard Bandler, PNL Per il Benessere
Puramente Taoistico…

5 commenti:

bella sparata ma mi riesce difficile non pensare che tu hai partecipato a queste "full immertion" :)----In tutti i casi quello che scrivi ha una base di verità ma anche una realtà oggettiva come prima motivazione. Coloro che cercano attualmente lavoro sono i primi a frequentare questi corsi per acquisire le tecniche di vendita. E' altresì ovvio che "andando a pesca di branzini si peschino anche altri pesci". Quello che dovrebbe preoccupare queste persone è la coscienza di scindere la motivazione con la realtà soggettiva. Questo purtroppo non è sempre facile, l'obbiettività e il senso critico sono doti che non si raccolgono per strada come sassi. Vi è inoltre da osservare una cosa di non poco conto e per farmi capire meglio offro un esempio. Se vuoi diventare un falegname devi fare un apprendistato dopo di chè devi comperare le attrezzature e cercare un magazzino dove avviare la tua attività. Questo non vuole dire che a fine lavoro quando esci dalla tua "boita" continui piallando la testa alla gente.....La differenza sta tutta qua ma è quella che che separa la coscienza di un lavoro dalla realtà soggettiva che comunque premia con l'acquisizione di qualche cosa che non si aveva e che può servire, nel migliore dei casi, per una migliore conoscenza di sè con tutti i corollari del caso. Se vogliamo potremmo anche considerare il lato negativo che purtroppo esiste ed è insito nel PNL ed è quello assimilabile ad una bomba a mano che viene consegnata nelle mani di chi per varie ragioni potrebbe usarla malamente facendosi e facendo molto male. Piccolo e non trascurabile soggetto è quello che riguarda questi arciricchi guru ma anche qui mi viene in mente un esempio ed è quello del seminatore.....per metti che possa sperare in un ottimo raccolto ??............. Cia000

 


Non ho mai partecipato a questi seminari, la PNL è stata per un po' di tempo materia di mio interesse,e ne ho applicate alcune tecniche.Io ho tratto le mie conclusioni.Il mio post in effetti non voleva esssere solo un'accusa alla PNL ma metterne il luce anche la validità e come in ogni cosa ci vuole onestà e ammetterne i limiti o la facciata enfatizzata dal marketing,perché in giro c'è molta gente che fa marketing pochi applicano la pnl per quello che dovrebbe essere un supporto a superare limiti e paure.
Certo molte persone che cercano lavoro seguono questi corsi ma se la faccia di culo non c'è l'hai violenti solo te stesso,
La pnl può aiutare ma deve essere una libera scelta decidere di sperimentarla sulla propria pelle,non un obbligo per avere una titolo in più nel curriculum o imposto dalla propria azienda.

 

Non ho mai avuto modo di partecipare a questi seminari, e in generale la vedo una cosa abbastanza lontana da me. Non che non ascolti o cerchi di apprendere qua e là, ma anzi, proprio per che tendo a farlo per mia inclinazione con tutte le persone che incontro, e che vedo come un'opportunità di arricchimento per me, sentire un "santone" che mi instrada a questo o quello... non mi stimola, anche perchè poi sono consigli, credo, generali, invece è importante l'attenzione particolare, specifica, quello che poi secondo me, nella nostra società, porta a tante problematiche (giovani che si perdono sentendosi abbandonati, per esempio). Quindi ecco, io credo che valiamo molto più "noi" inteso come singoli e collettività, e che per riuscire davvero nelle cose, e nella vita, non si possa far affidamento su questi seminari ecc, che possono essere al massimo un indicazione, ma non si può nemmeno essere la copia di chissà quante altre copie, il riassunto di mille riassunti... pensa che povertà sennò ;)

 

Ciao Maurizio hai detto una verità che approvo e condivido...possono essere un indicazione,possono spronare ma il resto è olio di gomito.
Buona giornata

 

Non ne sapevo niente di questo PNL, ma non mi inspira granché, sarà che proprio non mi fido di queste cose e leggendo il post "cambiare senza paura" mi fido ancora meno :S Concordo con te che è un percorso, forse infinito, e non mi affiderei mai a una guida umana :S
Un bacione grande!

 

Posta un commento