Protagonista o no

Bisogna il più possibile scrivere come si parla, e non troppo parlare come si scrive.
(Charles A. Sainte-Beuve)


Quando mi accingo a scrivere una pagina del mio blog,non so mai cosa voglio davvero,
se essere la protagonista o la voce fuori campo.
Il web,come i libri, e a volte anche se raramente le “voci” per strada
della gente comune
sono piene di profondità e significati.
Esistono testi che la sola idea di una loro  riscrittura, mi fa star male, l’autore ha raggiunto la perfezione
e l’originale resta il migliore, il più esplicativo e il più naturale.
Nasce dalla sua anima, c’è poco da riscrivere con un gioco di parole che possono solo cambiare di posizione
c’è poco da usare le “parole tue” per quanto t’immergi non sarai mai immersa abbastanza per esprimere la
sua “anima” come lui ha saputo fare,per farlo forse dovresti affogare nella sua.

Commenti

  1. Vero... eppure, a volte, non scrivere è impossibile.
    Le mani si muovono da sole, i pensieri sono un'onda da cavalcare per non essere travolti...

    Forse i nostri pensieri non sono all'altezza dei grandi pensatori e scrittori, ma non è possibile pensare di non respirare, solo perché qualcuno respira meglio di noi :)

    RispondiElimina
  2. Ciao Joker,scrivere è essenziale e chi non lo sa resta un vulcano in sordina.
    I nostri pensieri non sono meno di quelli di pensatori e scrittori,l'unica differenza;e non insormontabile,sta semmai nell'esposizione e nella padronanza della scrittura,o nell'originalità creativa d'esposizione attraverso ogni forma di retorica.

    Il mio post si rifà al fatto che leggo testi e articoli davvero bellissimi,che una riscrittura personale o come vorrebbero alcuni siti di pay to write,diventa un vero sacrilegio nei confronti dell'autore e della sua anima,o dell'esposizione chiara e dettagliata della sua argomentazione.

    Più i tuoi pensieri sono chiari a te,più quanto scrivi sarà un atto di magia,che da sé prenderà forma parola dopo parola,quando s'incontrano autori per diletto come blogger che professionisti se ciò che leggi non ti è chiaro stai pur certo che non è chiaro nemmeno a lui.

    P.s Hai ragione...con parole diverse ma alla fine diciamo sempre la stessa cosa.

    Un abbraccio.





    RispondiElimina

Posta un commento