DEUS ABSCONDITUS

                                                          DEUS ABSCONDITUS 
Spostati, mi togli il sole disse Diogene ad Alessandro Magno. 
Ma lo disse anche la mia vicina di casa e non ad Alessandro Magno, 
bensì al marito meteorologo che aveva tre cani, due fucili ed una figlia a Malta. 
Corsi e ricorsi storici – in un solo giorno ne ricorrono infiniti - 
Come qui, ora, adesso, nel terzo millennio, nel mercato di Ponte Milvio. 
Stamani sono in anticipo e posso permettermi una sosta sulla terra ferma. 
Mai toccato dalla Grazia, mai avuto il piacere di conoscere alcun Dio, 
mai affannatomi troppo a negarlo o calunniarlo, 
ma qualcosa se non di trascendente di almeno meno immanente del solito 
si presenta e si presenta al banco della fruttivendola col dente d’oro. 
E’ il rosso vulcanico dei peperoni, ma anche il giallo dei limoni, 
che continuano ad ignorare i poeti laureati, ed anche quelli diplomati, 
o, perché no, l’enigma violaceo delle melanzane,  
con quel riflesso bianco che risalta come un abito da sposa, 
o l’estrosità del peperoncino, afrodisiaco del corpo 
e l’odore viscerale del pecorino sardo, afrodisiaco dell’animo. 
E infine l’arancio: aprire un’arancia e’ aprire un cosmo. 
Un cosmo di oli essenziali, minerali benefici e complessi incroci chimici. 
Sì insomma, se la divinità si nascondesse dietro un grosso peperone, 
io sinceramente non avrei nulla da ridire. 
No signora, non insista, lo so che la sua frutta è la migliore, 
ma non posso andare al lavoro con un chilo di susine. 
Qual è il mio lavoro ? Non so, presto farò un corso da Junior Engineer,
 o da Project Manager Developer, o da disoccupato, 
dipende cosa offre il mercato, il suo offre delle pesche noci da favola? 
E va bene, aggiudicate, le nasconderò nell’armadio, dietro i faldoni dell’Irap. 
Forse mi sto innervosendo, forse e’ questa pioggerellina scialba, 
che non ti sciacqua, non ti purifica, ti rompe solo i coglioni. 

Andrea D'Urso

Ho scoperto da poco questo poeta,non c'è dubbio è un poeta 

Commenti

  1. Oddio... va bene che le vie del signore sono infinite, ma dal fruttivendolo? :))

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Ebbene si anche dal fruttivendolo :-)dietro al peperone :-)
    Abbraccio

    RispondiElimina

Posta un commento