Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I post di creatività alternativa-introduzione

Dopo qualche riflessione del tipo,ma no , ma si ... ma dai... ho deciso di inserire i post di stampo...mmmmhh  non so come definirli,per me  sono  fra lo spirituale e il fantastico, fra il tutto è possibile e una semi burla, fra il provare per credere e il va bene provo ma se è gratis.

Conosco quasi tutti gli autori di libri del tipo "chiedi e ti sarà dato".
Ho sperimentato quella che io definisco creatività alternativa di ogni genere per fare piovere mele dal cielo.
Perchè?
Perché è sin da bambina che credo nell'impossibile.
Perché contro ogni mia volontà logica la fantasia non mi ha mai abbandonato.
Perché credo che esistono mille strade per arrivare in luogo,perché credo che esistono mille soluzioni per risolvere anche una cosa sola.
Fra i santoni e miracolosi scrittori di questo stampo, ci sono tanti furbi ma personalmente non mi sono mai curata dell'autore ma del contenuto e la possibilità di sperimentare,si sa tutti devono mangiare.
Fra questi libri che ormai son tanti quanti quelli di religione e di storia, ce ne sono alcuni validi altri simili fra loro,altri ancora che non sanno né di carne né di pesce.
Ma la ricerca vera non esprime né giudizi né pregiudizi,la ricerca s'infiltra in ogni fessura,in ogni angolo,in ogni dove...solo dopo se ne trae le dovute conclusioni.

Escludere tutto a priori è come non partire mai perché sai che tanto dopo passa un altro treno e un altro ancora però i treni ci saranno sempre mentre tu hai un solo viaggio per lo meno nel qui e ora...la prossima vita non è affar tuo per ora o quasi ( opss il debito del Karma).

p.s Ritengo giusto spiegare le motivazioni della mia scelta, lo farò attraverso un racconto, presa coscienza del fatto che nel web di questo genere di post ne circolano a centinaia e  più, per vendere libri con le affiliazioni, per vendere corsi,per rimbambirvi un po', perché è il trend del nuova era  e per guadagnarsi lettori, voglio solo raccontarvi del perché della mia buona fede e perché almeno uno   di questi articoli nella vostra vita  dovreste leggere e sopratutto sperimentare,finché è gratis concedetevi la curiosità e di sentirvi un po' bambini e buffi nel provare alcune pratiche, la cosa peggiore che può capitarvi è che i miracoli forse non  imparerete a farli ma avrete di certo scoperto qualcosa di nuovo di voi.

n.b Solo una precauzione nel vostro errare non andate a ficcare il naso in Verità che sentite di non poter comprendere, non sperimentate cose tipo meditazione o pratiche di ricerca dell' inconscio o altre se sentite di essere troppo fragili e non ben disposti ad accettarvi per come siete e  accettarvi  come il solo responsabile del peggio della vostra vita, per lo meno non fatelo da soli ma con una guida seria.



.....C'era  una volta...
La storia cominciò tanto tempo fa , molto tempo fa (a ripensarci non poi così tanto tempo fa) nella testolina di una bambina che con il nasino all'insu;non era molto convinta dei discorsi degli adulti, guardando in un punto non definito nel cielo della sera si ripeteva fra sé e sé -esiste molto di più,ma molto di più ancora del pezzo di cielo che vedo-
Così iniziò ad avere a che fare con streghe,fate,elfi e orchi,sempre più incuriosita e stimolata dall'intuito  decise di varcare le soglie antiche sino ad arrivare al cospetto della Dea Madre e della Forza che tutto crea, era troppo piccola per il luogo del "tutto e del nulla", e le dissero quando crescerai in statura quanto una quercia potrai entrare  ma era evidente che cosi tanto non sarebbe cresciuta; almeno così pensava,  ma si sa questi Maestri viandanti e saggi parlano sempre per metafore,allegoria e enigmi.
La bambina non appagata solo dalle Magie,dal Sacro e dalla religione Antica frequentò sotto il bancone del bar per non farsi vedere la Bettola dei Pensatori per molti mesi.
Alla "Bettola  dei Pensatori" ubriachi di concetti,idee e Verità con tanto di copyright era un vero caos, chi alzava la voce,chi batteva i pugni , chi pestava la sua testa contro il muro perché al beone di Sapienza di turno non entrava in testa la sua teoria e certezza( almeno per lui),  tanto che una sera esplose una  mega rissa causata da un certo Marx e un tizio  chiamato Bakunin, uno parlava di un coso che chiamava comunismo e l'altro di una cosa che chiamava anarchia, anche se ubriachi e mossi da intenzioni sincere tutti gli altri si divisero chi con uno chi con l'altro e in un attimo non si capì più nulla...la bambina divertita a vedere adulti prendersi per i capelli come i bambini capì una sola cosa che il signor Marx non aveva torto ma nemmeno il signor Bakunin, il metodo cambiava dai due punti di vista ma la Libertà è cosa preziosa, che se le comunità operassero in comune tutto sarebbe più facile,come gli raccontò un giorno il vecchio Lao "tutti siamo parte di uno".e comprese che la Verità sta sempre nel mezzo.

Di fatto mentre cresceva in statura, poche ma essenziali cose aveva compreso:
Che tutto è possibile se ci credi,ma davvero.
Inutile perdere tempo a dimostrare scientificamente ciò che è perché cosi è, punto.
Che tutto si può avverare,se sai cosa vuoi davvero e dico davvero, ci sono volte che vorremmo un qualcosa ma in fondo a noi stessi non è proprio così.
Che tutto esiste e nulla esiste al contempo.
Che la realtà è mutevole, ora c'è ora non c'è più quel che vedi.
Che la vita è solo un lungo cammino dei tanti che si fanno
Che per conoscere il valore degli "aggettivi dei provarne il contrario: buono-cattivo.leale -sleale e così via, non basta conoscerli per sentito dire o perché qualcuno lo impone a qualcun altro si possono solo provare.
Che nessuno possiede la Verità assoluta ma tutte possono essere Verità a volte anche la nostra Verità muta dentro di noi,guai se non fosse così, moriremmo di Ottusità .
Che vedere non è credere ma credere è vedere ( questa frase è su gentile concessione da Santa Claus, per una volta me la lasciata usare)
Che stupido lo è chi lo stupido lo fa ( dal mio amico Forrest)
Che la libertà è molto è più di quel che si crede
Che la Realtà è molto di più di quel che vediamo e sentiamo.
Che tutto è mistero
Che la Verità non siamo noi a trovala ma è lei che si svela a noi quando siamo in grado di comprenderla e mai lo farà totalmente.
...E molto altro ancora... ma come scriveva il buon Ende “ma questa è un'altra storia e si dovrà raccontare un'altra volta”
Il post che volevo postare...lo posterò un altra volta la mia premessa è stata più lunga di quanto immaginassi e già molto vi ho annoiato ( finta umiltà :-,ihhihi)






5 commenti:

Aspetto con ansia il post che "volevi postare" :D

 

Questo è uno scritto bellissimo, per quanto sia una premessa.
Dopotutto, basta pensare che tutti credono a cose che non si vedono..l'elettricità, l'ossigeno stesso che noi respiriamo.
E allora, perché queste cose sì e tutte le altre no?
Un abbraccio ♥

 

Libertà...
Se non la vivi, è solo una parola: un sogno di cui si è sentito parlare...

 

Ciao Mira appena possibile lo farò

Grazie Rea

Ciao Joker in effetti la libertà la si può comprendere solo quando la si vive...ma io resto sempre in tema non solo di una libertà dal sistema ma anche interiore,prima di ogni cosa liberi da se stessi e il resto arriva di conseguenza

 

Amen :)
Hai capito in pieno!

La libertà di "fare quello che ci pare", senza libertà interiore, è solo un'altra schiavitù.

Sei fantastica! ♥
Un abbraccio

 

Posta un commento