Inno alla bugia

Grazie Mamma per le tue bugie che trasformano i fantasmi in simpatici pupazzi di marzapane,
Grazie a te Papà per le tue bugie che hanno reso più facile ciò che altrimenti sarebbe stato difficile da realizzare.
Grazie a te che un giorno sei andato via  nascosto dietro ad una bugia  per rendermi il dolore meno pesante.
Grazie cara amica per la tua bugia  che ha reso la torta mal riuscita meno salata e più dolce.
Grazie caro amico di aver trasformato in grazia i miei goffi gesti cammuffandoli con la tua bugia.

Un ringraziamento particolare alle bugie.

Almeno due al giorno tutti le diciamo, altretanto le riceviamo...e vanno a farsi benedire tutti i sani principi della sacrosanta verità  sempre e comunque a tutti i costi.
Vi sono al mondo persone baldanzose e orgogliose :
-dico tutto quello penso,sempre!-
-sono una persona sincera - ;
c'è persino chi crede di non "mentirsi" mai.
Ogni tanto mi verrebbe voglia di dire: -cretino taci ! -
la tua verità è già bugia dall' istante che i tuoi gesti e i fatti divergono dalla tue parole,altre volte mi verrebbe da dire: - sai dire meglio le bugie che la verità-.

La verità inalza ad essere i possessori delle chiavi di ciò che per altri è mistero, meglio guardare al cielo e vedere gli Dei che solo nude e crude stelle, ammassi di gas che bruciano(C.G JUNG) come la verità della scienza vuole.

Ognitanto qualcuno mi dice la vuoi sapere la Verità? No grazie!
Quando da piccola mi confessavo; ebbene si  ho fatto anch'io questo atto di umiltà schifida,  ho scoperto che  vi sono più bugie in un confessionale che fuori, certe cose non si raccontano mai, nemmeno ai preti, forte quando ti senti chiedere -dimmi bambina hai detto bugie questa settimana? Nella logica delle cose rispondevo sinceramente si,ci mancherebbe mi stavo confessando ma ommettevo tutte le bugie fresche di " confessionale" dette al prete , non sempre dicevo bugie però gli dicevo di si per farlo contento mi sembrava giusto cosi i preti devono sempre trovare il peccato e siccome da bambina oltre a scarammucce e capricci non ne commettevo molti di peccati mi dispiaceva deluderlo e poi in fin dei conti ritenevo che non fosse un peccato ma un gesto d'amore verso gli altri e verso me stessa, il prete cosi soddisfatto mi dava l'assoluzione due Ava Maria e la mia coscienza sarebbe tornata tersa e profumata come i panni stesi al sole.
Non capiva che la bugia era neccessaria, perchè è neccessaria quanto la verità  con se stessi e con gli altri...e allora vai di bugie per il ritardo, per nascondere segreti, per fare sembrare bello quello che bello non lo è, la verità la si affronta in altri luoghi e per altre ragioni più serie, le verità che cambiano il corso delle cose e ti cambiano dentro...uno schiaffo sul viso, pensavi che fosse rosso e invece è blu, fa male ma è neccessario prenderne coscienza  ma mi ribello non si può sciupare un sorririso in nome della verità...mentre in nome della bugia da sempre non si è rende giustizia e dunque verità sia quando serve per essere migliori, per rendere giustizia, per ridare libertà allo spirito, ma bugia sia se serve a fare vedere un arcobaleno ad un cieco.

La verità penetra il profondo, la bugia sfiora la superficie..

Una verità detta con cattiva intenzione, batte tutte le bugie che si possono inventare (William Blake)

Raramente si dicono verità che meritino di essere dette. Bisognerebbe scegliere le verità con la stessa cura con cui si scelgono le menzogne, e scegliere le nostre virtù con quella stessa cura che dedichiamo alla scelta dei nostri nemici.( anonimo)

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno (Mohandas Karamchand Gandhi)

Bugie bianche, bugie avvocati in difesa di se stessi, bugie che risparmiano conflitti... ben altro la menzogna, la millanteria, sebbene siano sinonimi della stessa parola la bugia la sentiamo più leggera e innocente, la menzogna si impregna di cattiveria...

"Una bugia detta una volta è una bugia; detta cento volte diventa una verità" (Bertrand Russell)

Via libera alle bugie e pochi sensi di colpa, ma la verità cosa ben più preziosa va curata, cercata, detta o secondo i casi omessa, altrimenti diventerà automaticamente bugia, poiche le convizioni non vanno confuse con la verità e allo stesso modo della bugia o la menzogna può trasformarsi in maldicenza,, mancanza di rispetto, mancanza di tolleranza, conflitto....trasformando la verità in automenzogna al solo scopo di preservare il nostro personale ideale..

Commenti

  1. Il confine a volte è sottilissimo! Come fare a non oltrepassarlo? E soprattutto, visto che le verità sono tali a seconda dal punto di vista da cui le si guarda, perché non condividerle e magari confrontarle con chi è "diverso" ma "uguale" a noi? Anche se le piccole bugie a volte sono necessarie, lo ammetto!

    RispondiElimina

Posta un commento